Nel diritto ambientale, l’accezione di sostanze pericolose indica tecnicamente, le sostanze che per le loro caratteristiche di pericolosità possono determinare effetti di differente gravità sulle persone o su specifici ecosistemi.

Il grado di pericolosità delle sostanze è valutato sulla base di parametri tecnico scientifici, quali infiammabilità, tossicità, cancerogenesi, mutagenesi, teratogenesi etc.

Una norma fondamentale in tema di sostanze pericolose è quella del REACH, a cui si deve aggiungere il Regolamento 1272/2008 sulla classificazione, etichettatura ed imballaggio delle sostanze e delle miscele.

Nella disciplina delle sostanze pericolose vanno ricomprese moltissime normative satellitari, che regolamentano in maniera autonoma l’ amianto, le radiazioni ionizzanti, i rifiuti radioattivi, il trasporto ADR di merci pericolose, i biocidi, i policlorodifenili e policlorotrifenili, la legislazione in materia di riduzione delle sostanze pericolose nei RAEE e quella sui pericoli da incidenti rilevanti connessi a sostanze pericolose.